Informativa sull’uso dei cookie

5000 punti da TIM

Le luci soffuse, la musica dal vivo, una moltitudine di ragazzi e ragazze… sul maxi schermo immagini conosciute, dati e tabelle. In poche parole questo è stato l’impatto con la Convention TIM Milano 2005.
Ma partiamo dal principio di questa storia. Tutto è iniziato con una telefonata che abbiamo ricevuto da Nadia Caputo, una responsabile della comunicazione e organizzazione del gruppo Tim di Milano. Con nostra immensa gioia, ci comunica che siamo stati scelti dall’azienda, leader della telefonia mobile in Italia, come l’associazione onlus a cui sarà devoluta la somma che ogni anno, durante questa convention territoriale, Tim riserva alla solidarietà.
L’appuntamento è per il 12 ottobre alla discoteca Alcatraz di Milano; il luogo suona strano per una semplice “riunione aziendale”…
Questo è un periodo ricco di spese per l’associazione: abbiamo appena intrapreso il progetto di due nuove case alloggio e potete ben immaginare i costi che dovremo affrontare, a partire dall’arredamento dei due appartamenti. L’incontro con Tim, rappresenta perciò una grande opportunità. Con l’entusiamo di sempre decidiamo di preparare una bella presentazione dell’ANPO e puntuali ci presentiamo all’appuntamento.
Siamo stati accolti con grande calore da Tiziana, una responsabile dell’evento. Prima del pranzo abbiamo assistito ad un concerto live e alla discussione di alcuni dati aziendali.

Il clima della manifestazione è stato un alternarsi di momenti di concentrazione e di momenti di spontaneità e divertimento. E’ seguito il pranzo a buffet e subito dopo è arrivato il nostro momento.
Dopo una breve presentazione dell’associazione, fatta da Enzo Liaci, direttore responsabile dell’ANPO, tutte le persone presenti sono state coinvolte in un divertentissimo gioco a punti: sono state distribuite quattro postazioni: un canestro, una rete da tennis, una porta da calcio e una da palla a mano; i partecipanti sono stati muniti di quattro mega-palloni che rappresentavano i quattro sport.
Il gioco, diviso in tre manches, aveva come scopo quello di fare il maggior numero di gols in un tempo stabilito, facendo roteare le palle sopra le teste, senza mai farle uscire dal percorso.
Descritto così può sembrare piuttosto semplice; in realtà si è creata una gran baraonda! Ma il punteggio massimo è stato raggiunto…..e trasformato in un assegno da ben 5.000,00 €!!!

Non ci resta che dire grazie. Grazie a Tim che con entusiasmo e serietà ogni anno dedica questo spazio alla solidarietà e che quest’anno ha riposto la sua fiducia nella nostra associazione.
Siamo sicuri che già nei prossimi mesi potremo mostrarvi i risultati concreti di questa donazione e inaugurare le due nuove case alloggio dell’ANPO.